ARTE

Una storia d’amore

01Amare una persona significa accettarla, in tutte le sue sfaccettature, angolosità, nelle piccole e grandi imperfezioni che la rendono vera, reale, viva.
Accettarla com’è nella sua totalità, lasciandola qual è.

È così che Felice Botta ama i suoi legni, che ricerca, che trova, che archivia, fino al momento in cui li sceglie per una delle sue opere, lasciandoli sempre quali sono, niente aggiungendo, niente togliendo.
Il suo segno, tanto semplice e forte, appare solo negli accostamenti, nella composizione, tratto magico, serpeggiante fra gli antichi legni.

02Ed è questo lo stesso amore che fa nascere, nelle nuove xilografie monotipo, accanto all’artista, un secondo protagonista: perché c’è – eccome – nelle linee semplici e vere il segno della forte personalità artistica di Felice, ma c’è la struttura del legno che rende queste linee in ogni singolo esemplare nuove e diverse, uniche!

03Così nascono le xilografie monotipo: risultati di un amore, si un amore vero, un amore unico, un amore talvolta quasi disperato, ma comunque sempre favoloso.

logoNicolaas Neuwahl, dic. 1991